WEDDING PLAN

Dal momento che tutti mi chiedono come stanno andando i preparativi, ho deciso di mettermi al pc e raccontarlo man mano una volta per tutti.
Nella speranza che possa essere d’aiuto per chi si trova in procinto di sposarsi, o di ispirazione per chi è ancora indeciso se tirarsi indietro o meno, l’augurio è che sia comunque una piacevole lettura.
Agosto 2021

Tutto è iniziato dicendo: “ma davvero?”

In sintesi: 
una coppia di turisti ci chiede di far loro una foto, Lui chiede alla coppia di farci un video e si inginocchia sui sassi. 

Settembre 2021

Dimmi dove e quando!

In sintesi: 

eccomi su internet a scrivere le prime parole che ho accostato su un motore di ricerca e che, oggi, continuano a seguirmi su tutti i siti che apro: Location Matrimonio. 

Ottobre 2021

“Quando vorreste sposarvi?”

In sintesi: 

volevamo bloccare la Chiesa ma non si è potuto (il presunto motivo è nell’articolo). Siamo quindi partiti dalla fine per trovare l’inizio, detta poeticamente. 

Novembre 2021

“Cosa non può mancare ad un matrimonio?”

In sintesi: 

dopo la location, la Chiesa e la data abbiamo passato un mese ad ascoltare “non è essenziale, ma fa figura!” da chiunque si fosse inserito nel business matrimonio.

Dicembre 2021

“Il 60% del successo di un matrimonio lo fa il menù”

In sintesi: 

forse il 60% della riuscita del matrimonio lo fa il menù, perché come ci hanno tenuto a specificarmi: “Solitamente di un matrimonio ti ricordi se hai mangiato bene e in generale se ti sei divertito”.

Gennaio 2022

“Ormai le foto si fanno col telefono”

In sintesi: 


la vita ti da e la vita ti toglie.
Eravamo partiti da “le foto si fanno col telefono” ma al poi abbiamo visto la luce. Peccato che sia stata spenta, ma solo alla fine.

Fai agli altri quello che vorresti facessero
a te!

Se pensi di non iscriverti perché hai paura che ti arrivino troppe mail di notifica, ti posso assicurare che per quanto mi piaccia possedere un blog non riesco a scriverci spesso. Anzi, una mail ogni tanto ti aiuterà a ricordarti che “C’è quel blog di una che racconta le sue vicessitudini e quando lo leggo mi fa sentire meglio perché c’è chi sta peggio”.

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: